Da alcuni anni tra i nostri soci sono presenti enti in grado di fornire professionale ed adeguata assistenza per il recupero degli anni scolastici. Si tratta di scuole paritarie di ogni ordine e grado che gentilmente accolgono gli alunni e sapientemente li preparano portandoli all’ottenimento del titolo! I sevizi offerti sono rivolti a tutti gli alunni, anche a quelli con qualche anno in più che non hanno tanto tempo a disposizione.

Di seguito è possibile visualizzare tutti gli indirizzi di studio da percorrere per raggiungere l’obiettivo prefissato con certezza e tranquillità!

Per qualsiasi informazione è possibile scrivere qui [email protected] o 3384239385.

 

Vedi anche Indirizzi università

ISTITUTO TECNICO PER I TRASPORTI E LA LOGISTICA (nautico)

L’Istituto tecnico nautico oggi Istituto Tecnico per i Trasporti e la Logistica, è un Istituto tecnico tecnologico italiano generalmente composto da l’indirizzo di studio “Conduzione del mezzo navale” (ex Capitani) abbreviato con CMN, e “Costruzione, apparati e impianti marittimi” (ex Macchinisti), abbreviato con CAIM. Di recente, in alcuni istituti, è stato aggiunto anche un indirizzo di studio per la logistica.

Profilo

Il diploma di perito nautico era diviso in Perito per il trasporto marittimo, Perito per gli apparati e gli impianti marittimi o Perito per le costruzioni…a inserito qui

LICEO SOCIO SANITARIO

Con il passaggio a questo corso del nuovo ordinamento l’indirizzo Dirigenti di Comunità cambia nome, ma mantiene inalterata la struttura portante del suo impianto didattico disciplinare, rinforza le attività pratiche di tirocinio e i contatti con il mondo del lavoro, garantendo così ai propri studenti una preparazione sempre più adeguata ai bisogni del territorio, spendibile nel settore dei servizi sociali.

Profilo

A conclusione del percorso quinquennale, il Diplomato nell’indirizzo “Servizi socio sanitari” è in grado di:

  • Organizzare interventi a sostegno dell’inclusione sociale di comunità e fasce deboli;
  • Interagire con gli utenti del servizio e predisporre piani individualizzati di intervento;
  • Individuare soluzioni corrette ai problemi organizzativi, psicologici e igienico-sanitari della vita quotidiana Attuare iniziative di animazione, attraverso tecniche espressive, motorie, manuali, musicali e ludiche;
  • Collocarsi correttamente all’interno della relazione fra utenti e operatori, assicurando l’efficacia dell’intervento;
  • Motivare gli utenti a partecipare alle attività proposte, garantendone il coinvolgimento;
  • Utilizzare le metodologie pedagogiche per la progettazione, la conduzione e il monitoraggio degli interventi educativi;
  • Intervenire nella gestione dell’impresa socio-sanitaria e nella promozione di reti di servizio per attività di assistenza e di animazione sociale;
  • Educatore di scuola d’infanzia in strutture pubbliche e private;
  • Animatore socio educativo in tutte le strutture comunitarie: case di riposo, centri diurni, centri per disabili, ludoteche, case famiglia, comunità di recupero, mense aziendali;
  • Addetto all’assistenza di base; Operatore socio sanitario (con ulteriore modulo di 400 ore di competenza dell’Assessorato al diritto alla Salute;
  • Insegnante tecnico pratico negli Istituti Superiori Professionali;

Sbocchi Professionali

Inserimento lavorativo dei diplomati:

Il diploma consente l’accesso a tutti i corsi universitari. La preparazione conseguita orienta naturalmente verso i corsi di studio delle facoltà di Psicologia, Scienze Sociali, Scienze della Formazione e corsi di laurea delle Professioni Sanitarie.

BIOTECNOLOGIE SANITARIE

Con il passaggio al nuovo ordinamento il Liceo Scientifico Biologico, che ha costituito un’originale esperienza di formazione scientifico-tecnologica nella scuola secondaria italiana, ha trovato la naturale confluenza nelle “Biotecnologie sanitarie “(indirizzo C6: Chimica, Materiali e Biotecnologie). L’indirizzo mantiene un’ampia impostazione didattico-culturale e laboratoriale e porta a conseguire competenze nelle analisi chimiche e biologiche, nonché nelle metodiche per la caratterizzazione dei sistemi biologici, biochimici, microbiologici e anatomici.

Profilo Professionale

A conclusione del percorso quinquennale, il Diplomato nell’indirizzo “Biotecnologie sanitarie” sarà in grado di:

  • utilizzare le principali tecnologie sanitarie in campo biomedicale, chimico-farmaceutico, alimentare e ambientale;
  • Collaborare, nei relativi contesti produttivi, alla gestione ed al controllo dei processi, alla gestione e manutenzione di impianti chimici e biotecnologici;
  • Effettuare procedure per l’analisi ed il controllo dei reflui, nel rispetto delle normative sulla tutela ambientale;
  • Integrare competenze di chimica, biologia e microbiologia nell’applicazione di principi e strumenti in merito alla gestione della sicurezza negli ambienti di lavoro, controllo della qualità dei prodotti, dei processi e dei servizi;
  • Collaborare alla pianificazione, gestione e controllo delle strumentazioni di un laboratorio di analisi e allo sviluppo del processo e del prodotto;
  • Essere consapevole delle potenzialità e dei limiti delle tecnologie nel contesto culturale e sociale in cui sono applicate.

Sbocchi Professionali

Il titolo di studio orienta verso nuovi profili operativi nei settori chimico-farmaceutico, ambientale e delle produzioni alimentari, alcuni dei quali in via di costruzione, altri già presenti nei Repertori Regionali delle Figure Professionali. Il diploma consente l’accesso a tutti i corsi universitari. La preparazione specifica ha il suo sbocco naturale verso facoltà e corsi di laurea quali: Medicina, Scienze biologiche, Medicina veterinaria, Farmacia, Scienze naturali ed ambientali e i corsi di laurea delle Professioni sanitarie.

COSTRUZIONI – AMBIENTE – TERRITORIO

Con la riforma l’indirizzo tecnico per Geometri cambia nome ma mantiene inalterate le strutture portanti del suo collaudato impianto didattico disciplinare, pronto ad affrontare le nuove e pressanti sfide del mondo contemporaneo ed a garantire ai propri studenti un sicuro sbocco professionale ed una adeguata preparazione universitaria.

Finalità Educative

Il titolo prepara una figura tecnica, dinamica, che interviene in molteplici aree: area del rilievo, area delle costruzioni, area de territorio.

A conclusione del percorso quinquennale, il Diplomato nell’indirizzo “Costruzioni, Ambiente e Territorio” è in grado di:

  • Selezionare i materiali da costruzione in rapporto al loro impiego e alle modalità di lavorazione.
  • Rilevare il territorio, le aree libere e i manufatti, scegliendo le metodologie e le strumentazioni più adeguate ed elaborare i dati ottenuti.
  • Applicare le metodologie della progettazione, valutazione e realizzazione di costruzioni e manufatti di modeste entità, in zone non sismiche, intervenendo anche nelle problematiche connesse al risparmio energetico nell’edilizia.
  • Utilizzare gli strumenti idonei per la restituzione grafica di progetti e di rilievi.
  • Tutelare, salvaguardare e valorizzare le risorse del territorio e dell’ambiente.
  • Compiere operazioni di estimo in ambito privato e pubblico, limitatamente all’edilizia e al territorio.
  • Gestire la manutenzione ordinaria e l’esercizio di organismi edilizi.
  • Organizzare e condurre i cantieri mobili nel rispetto delle normative sulla sicurezza.
  • Strutture private quali le Imprese edili, studi professionali e industrie di prefabbricati.
  • Strutture pubbliche che consentono impieghi o prestazioni d’opera.
  • Uffici Tecnici degli Enti Territoriali, sia locali che nazionali: Comune, Provincia.
  • Regione, F.F.S.S., Catasto, Rettorato, V.V.F.F. USL ecc.
  • Svolgere la libera professione nel rispetto della vigente normativa.

Inserimento Lavorativo dei Diplomati

Inserimento lavorativo dei diplomati:

  • Strutture private quali le Imprese edili, studi professionali e industrie di prefabbricati.
  • Strutture pubbliche che consentono impieghi o prestazioni d’opera.
  • Uffici Tecnici degli Enti Territoriali, sia locali che nazionali: Comune, Provincia, Regione, F.F.S.S., Catasto, Rettorato, V.V.F.F. USL ecc.
  • Svolgere la libera professione nel rispetto della vigente normativa.

Il diploma consente l’accesso a tutti i corsi universitari. La preparazione conseguita orienta naturalmente verso i corsi di studio delle facoltà di Ingegneria e Architettura.

LICEO LINGUISTICO

Il percorso del liceo linguistico è indirizzato allo studio di più sistemi linguistici e culturali. Guida lo studente ad approfondire e a sviluppare le conoscenze e le abilità, a maturare le competenze necessarie per acquisire la padronanza comunicativa di tre lingue, oltre l’italiano e per comprendere criticamente l’identità storica e culturale di tradizioni e civiltà diverse.

Finalità Educative

Gli studenti, a conclusione del percorso di studio, dovranno:

  • Avere acquisito in due lingue moderne strutture, modalità e competenze comunicative corrispondenti almeno al Livello B2 del Quadro Comune Europeo;
  • Avere acquisito in una terza lingua moderna strutture, modalità e competenze comunicative corrispondenti almeno al Livello B1 del Quadro Comune Europeo;
  • Saper comunicare in tre lingue moderne in vari contesti sociali e in situazioni professionali; Saper confrontare gli elementi strutturali delle lingue studiate ed essere in grado di passare agevolmente da un sistema linguistico all’altro;
  • Essere in grado di affrontare in lingua diversa dall’italiano specifici contenuti disciplinari;
  • Conoscere le principali caratteristiche culturali dei Paesi di cui si è studiata la lingua, attraverso lo studio e l’analisi di opere letterarie, estetiche, visive, musicali, cinematografiche; conoscere la loro storia e le loro tradizioni;
  • Sapersi confrontare con la cultura degli altri popoli, avvalendosi delle occasioni di contatto e di scambio.

LICEO SCIENTIFICO

Il Liceo Scientifico fornisce una preparazione culturale di base completa, caratterizzando l’indirizzo di studio affiancando alle discipline scientifiche (Matematica – Scienze – Fisica), le materie dell’area Linguistico – Letteraria – Storica – Filosofica – Artistica Espressiva.

Tale preparazione, conseguita con rigorosa applicazione metodologica, si completa con attività di laboratorio che utilizzano le più moderne tecnologie in tutti gli ambienti disciplinari.

Finalità Educative ed Obiettivi Specifici

Gli studenti, a conclusione del percorso di studio, oltre a raggiungere i risultati di apprendimento comuni, dovranno:

  • Aver acquisito una formazione culturale equilibrata nei due versanti linguistico-storico-fiolosofico e scientifico;
  • Comprendere i nodi fondamentali dello sviluppo del pensiero, anche in dimensione storica, e i nessi tra i metodi di conoscenza propri della matematica e delle scienze sperimentali e quelli propri dell’indagine di tipo umanistico;
  • Saper cogliere i rapporti tra il pensiero scientifico e la riflessione filosofica;
  • Comprendere le strutture portanti dei procedimenti argomentativi e dimostrativi della matematica, anche attraverso la padronanza del linguaggio logico-formale;
  • Usarle in particolare nell’individuare e risolvere problemi di varia natura;
  • Saper utilizzare strumenti di calcolo e di rappresentazione per la modellizzazione e la risoluzione di problemi;
  • Aver raggiunto una conoscenza sicura dei contenuti fondamentali delle scienze fisiche e naturali (chimica, biologia, scienze della terra, astronomia) e, anche attraverso l’uso sistematico del laboratorio, una padronanza dei linguaggi specifici e dei metodi di indagine propri delle scienze sperimentali;
  • Essere consapevoli delle ragioni che hanno prodotto lo sviluppo scientifico e tecnologico nel tempo, in relazione ai bisogni e alle domande di conoscenza dei diversi contesti, con attenzione critica alle dimensioni tecnico-applicative ed etiche delle conquiste scientifiche, in particolare quelle più recenti;
  • Saper cogliere la potenzialità delle applicazioni dei risultati scientifici nella vita quotidiana.

Al termine del corso di studio, il diploma conseguito consente l’accesso a:

  • Tutte le Facoltà Universitarie
  • Corsi post-diploma
  • Corsi Para-Universitari
  • Accademie Militari
  • Corsi di Specializzazione in Italia e all’Estero
  • Tutti i Concorsi ai quali è consentito un diploma di Scuola Media Superiore.

LICEO DELLE SCIENZE UMANE – ARTICOLAZIONE ECONOMICO SOCIALE

I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché egli si ponga, con atteggiamento razionale, creativo, progettuale e critico, di fronte alle situazioni, ai fenomeni e ai problemi, ed acquisisca conoscenze, abilita e competenze sia adeguate al proseguimento degli studi di ordine superiore, all’inserimento nella vita sociale e nel mondo del lavoro, sia coerenti con le capacita e le scelte personali.

Profilo

Il profilo educativo, culturale e professionale dello studente liceale.

I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realta, affinche egli si ponga, con atteggiamento razionale, creativo, progettuale e critico, di fronte alle situazioni, ai fenomeni e ai problemi, ed acquisisca conoscenze, abilita e competenze sia adeguate al proseguimento degli studi di ordine superiore, all’inserimento nella vita sociale e nel mondo del lavoro, sia coerenti con le capacita e le scelte personali”. (art. 2 comma 2 del regolamento recante “Revisione dell’assetto ordinamentale, organizzativo e didattico dei licei…”).

Per raggiungere questi risultati occorre il concorso e la piena valorizzazione di tutti gli aspetti del lavoro scolastico:

  • lo studio delle discipline in una prospettiva sistematica, storica e critica;
  • la pratica dei metodi di indagine propri dei diversi ambiti disciplinari;
  • l’esercizio di lettura, analisi, traduzione di testi letterari, filosofici, storici, scientifici, saggistici e di interpretazione di opere d’arte;
  • l’uso costante del laboratorio per l’insegnamento delle discipline scientifiche;
  • la pratica dell’argomentazione e del confronto;
  • la cura di una modalità espositiva scritta ed orale corretta, pertinente, efficace e personale;
  • l‘uso degli strumenti multimediali a supporto dello studio e della ricerca.
  • specializzandosi come informatori turistici;
  • scegliendo di seguire corsi specifici formativi, per conseguire una certificazione di tecnico turistico; proseguendo gli studi in atenei per conseguire lauree triennali o quinquennali specifiche (es. Turismo per i beni culturali – laurea triennale all’Università Suor Orsola Benincasa);
  • iscrivendosi a qualunque facoltà universitaria.

Si tratta di un elenco orientativo, volto a fissare alcuni punti fondamentali e imprescindibili che solo la pratica didattica e in grado di integrare e sviluppare. La progettazione delle istituzioni scolastiche, attraverso il confronto tra le componenti della comunità educante, il territorio, le reti formali e informali, che trova il suo naturale sbocco nel Piano dell’offerta formativa; la liberta dell’insegnante e la sua capacita di adottare metodologie adeguate alle classi e ai singoli studenti sono decisive ai fini del successo formativo. Il sistema dei licei consente allo studente di raggiungere risultati di apprendimento in parte comuni, in parte specifici dei distinti percorsi. La cultura liceale consente di approfondire e sviluppare conoscenze e abilità, maturare competenze e acquisire strumenti nelle aree metodologiche; logico argomentativa; linguistica e comunicativa; storico-umanistica; scientifica, matematica e tecnologica. Il titolo di studio conseguito sostituisce il vecchio diploma di Maturità Magistrale con proseguimento della lingua fino al 5° anno e discipline nuove e moderne come Diritto e lo studio delle lingue Inglese e Francese, utili per l’inserimento nel terziario o nel campo delle pubbliche relazioni. Il Diploma Consente l’accesso a qualsiasi Facoltà Universitaria. E’ titolo di studio preferenziale per la facoltà di Scienze della Formazione.

Sbocchi Professionali

Conseguito il diploma di licenza economico – sociale, essi saranno in grado di orientare la propria scelta:

  • specializzandosi come informatori turistici;
  • scegliendo di seguire corsi specifici formativi, per conseguire una certificazione di tecnico turistico;
  • proseguendo gli studi in atenei per conseguire lauree triennali o quinquennali specifiche (es. Turismo per i beni culturali – laurea triennale all’Università Suor Orsola Benincasa);
  • iscrivendosi a qualunque facoltà universitaria.

SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI

L’articolazione Sistemi Informativi Aziendali dell’indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing, rappresenta lo sviluppo della riforma dell’Istituto Tecnico Commerciale per Progammatori. Ciò in risposta ai profondi cambiamenti della realtà economico-sociale e alle mutate esigenze del mondo del lavoro.

Profilo

Il corso di diploma ha durata di 5 anni ed è suddiviso in un Primo biennio (comune a tutte le articolazioni di Amministrazione, Finanza e Marketing), un Secondo biennio e un Quinto anno. Nell’articolazione Sistemi Informativi Aziendali, il profilo si caratterizza per il riferimento sia all’ambito della gestione del sistema informatico aziendale sia alla valutazione, alla scelta e all’adattamento di software applicativi. Tali attività sono tese a migliorare l’efficienza aziendale attraverso la realizzazione di nuove procedure, con particolare riguardo al sistema di archiviazione, all’organizzazione della comunicazione in rete e alla sicurezza informatica. Nell’articolazione Sistemi Informativi Aziendali, le competenze del profilo di Amministrazione, Finanza e Marketing sono differentemente sviluppate e opportunamente integrate in coerenza con la peculiarità del profilo di riferimento.

Sbocchi Professionali

  • Libera Professione
  • Docente Tecnico Pratico – trattamento testi
  • Assistente Amministrativo Nella Scuola
  • Iscrizione a Qualsiasi Facoltà

AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING (ragioneria)

L’indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing, rappresenta lo sviluppo della riforma dell’Istituto Tecnico Commerciale (Ragioneria). Ciò in risposta ai profondi cambiamenti della realtà economico-sociale e alle mutate esigenze del mondo del lavoro. Il corso di diploma ha durata di 5 anni ed è suddiviso in un Primo biennio (comune a tutte le articolazioni), un Secondo biennio e un Quinto anno.

Profilo Professionale

Il diplomato in Amministrazione, Finanza e Marketing ha competenze generali e specifiche in campo economico, della normativa civilistica e fiscale, dei sistemi e processi aziendali, degli strumenti di marketing, dei prodotti assicurativo-finanziari e dell’economia sociale. Integra le competenze dell’ambito professionale specifico con quelle linguistiche e informatiche per operare nel sistema informativo dell’azienda e contribuire sia all’innovazione sia al miglioramento organizzativo e tecnologico dell’impresa inserita nel contesto internazionale.

Attraverso il percorso generale, è in grado di:

  • rilevare le operazioni gestionali utilizzando metodi, strumenti, tecniche contabili in linea con i principi nazionali ed internazionali;
  • redigere e interpretare i documenti amministrativi e finanziari aziendali;
  • gestire adempimenti di natura fiscale;
  • collaborare alle trattative contrattuali dell’azienda;
  • svolgere attività di marketing;
  • collaborare all’organizzazione, alla gestione e al controllo dei processi aziendali; utilizzare tecnologie e software applicativi per la gestione integrata di finanza, amministrazione e marketing.

Sbocchi Professionali

Il diplomato in Amministrazione, Finanza e Marketing acquisisce una consistente cultura generale, unita a spiccate capacità linguistico-espressive e logico-interpretative, che consentono sia la prosecuzione degli studi a livello universitario (in particolare nell’ambito giuridico ed economico-aziendale) che l’impiego nel settore dei servizi, del credito, della pubblica amministrazione, delle assicurazioni e dei trasporti. La buona conoscenza di due lingue straniere comunitarie permette anche di estendere le opportunità all’Unione Europea.

Inserimento nel mondo del Lavoro:

  • in aziende private, specificamente in quelle industriali e commerciali, di qualunque dimensione
  • in uffici della Pubblica Amministrazione, in particolare nell’ambito della produzione di pubblici servizi
  • in imprese che offrono servizi specializzati, dal settore immobiliare a quello finanziario a quello del terziario avanzato a quello dell’assistenza amministrativa fiscale e contabile.

ISTITUTO ALBERGHIERO

Indirizzo di studio in “Servizi per l’enogastronimia e l’ospitalità alberghiera” per l’acquisizione di specifiche competenze tecniche, economiche e normative nel settore dell’enogastronomia e dell’ospitalità alberghiera. Il percorso quinquennale ha come primo obiettivo la formazione di personale altamente qualificato, cercando di utilizzare didattiche e metodologie sempre più attente ai bisogni e alle richieste dell’ambito enogastronimico e dell’accoglienza turistica.

Il piano di studio articola i cinque anni in : un primo bienno comune, un secondo bienno di indirizzo specifico ed un quinto anno finalizzato al conseguimento del Diploma di Istruzione Professionale in base all’area di indirizzo scelta, tra:

  • ♦ ENOGASTRONOMIA: con cui il Diplomato acquisisce le competenze adatte per intervenire, nei migliori dei modi, nella produzione, trasformazione, conservazione e presentazione dei prodotti;inoltre, può operare nel sistema produttivo, promuovendo le tradizioni locali, nazionali ed internazionali ed individuando l’evoluzione delle tendenze enogastronomiche.
  • SERVIZI DI SALA E VENDITA: con cui il Diplomato possiede le basi necessarie per svolgere attivita operative e gestionali funzionali all’amministrazione, produzione, erogazione e vendita dei prodotti e servizi enogastronomici.
  • ACCOGLIENZA TURISTICA: con cui il Diplomato sviluppa le abilità di intervento nei diversi ambiti delle attività di ricevimento, delineando una gestione e organizzazione dei servizi in relazione alla domanda stagionale e alle esigenze della clientela.

Il titolo di studio rilasciato dall’Istituto in “Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera” permette al diplomato l’accesso a tutte le facoltà universitarie , in particolare : ​

  • a Scienze dell’Alimentazione​​
  • a Corsi Post-diploma, come quello di controllo qualità e area dietologica

Il maturando può aspirare, inoltre, alla:

  • Direzione d’albergo con funzioni:
  • Food and Beverage Manager;
  • Responsabilie di Segreteria/Cassa/Portineria.
  • All’apertura di un proprio bar o ristorante. Il titolo consentito dà la possibilità di iscriversi al R.E.C. (Registro degli Esercenti Commercianti) senza sostenere ulteriori prove.
  • All’insegnamento negli Istituti Secondari di Secondo grado
  • Alla professione di perdonale di assistenza di volo e nevigazione ( stewards, hostess)
  • Alla libera professione di promotore di cultura enogastronomica
  • Alla professione di esperto di vini

Richiedi informazioni

     

    × How can I help you?