eTwinning è un progetto europeo che offre una piattaforma per lo staff (insegnanti, dirigenti didattici, bibliotecari, ecc.) delle scuole europee, con lo scopo di comunicare, collaborare, sviluppare progetti, condividere. Il programma eTwinning promuove la collaborazione scolastica in Europa attraverso l’uso delle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione (TIC), fornendo supporto, strumenti e servizi per facilitare le scuole nell’istituzione di partenariati a breve e lungo termine in qualunque area didattica.

Il Portale eTwinning (www.etwinning.net) è il principale punto d’incontro e luogo di lavoro del programma. Disponibile in 25 lingue, il Portale eTwinning conta oggi quasi 170 000 utenti registrati e più di 5324 progetti in corso fra due o più scuole in tutta Europa. Il Portale fornisce agli insegnanti strumenti online per cercare partner, istituire progetti, condividere idee, scambiare buone pratiche e iniziare subito a lavorare insieme per mezzo di strumenti personalizzati disponibili sulla piattaforma eTwinning.

Chi può partecipare?
Un progetto eTwinning può essere portato avanti da due o più insegnanti, gruppi di insegnanti o unità didattiche, bibliotecari, dirigenti scolastici e studenti di tutta Europa. La collaborazione può avvenire nell’ambito della stessa materia o essere di tipo interdisciplinare, grazie all’uso delle TIC.
Le scuole materne, elementari, medie e superiori possono partecipare senza distinzioni (fascia d’età degli studenti: 3-19).

Lingua
La registrazione al Portale eTwinning, dal momento che tutte le informazioni sono tradotte, si può fare in una qualsiasi lingua europea. Tuttavia, quando si tratta dell’ideazione del progetto, è consigliabile usare una lingua di uso comune (come l’inglese, il francese o il tedesco) o più lingue. Queste informazioni, infatti, non vengono tradotte, quindi è compito delle scuole renderle il più possibile accessibili alle altre scuole.

Come partecipare
La partecipazione a eTwinning può essere riassunta in 4 fasi.

  • 1. Iniziare a lavorare in eTwinning è semplice.
    Prima di tutto è consigliabile consultare il Portale per conoscere gli altri progetti e attività eTwinning e per trovare ispirazione e mettere in pratica le vostre idee.
  • 2. Registrazione
    E’ necessario fornire quanti più dettagli possibile su voi stessi e la vostra scuola, e creare il proprio personale profilo eTwinning.
    Per saperne di più sulla registrazione
  • 3. Sviluppare la propria  esperienza eTwinning
    Una volta registrati, è possibile effettuare il login al proprio Desktop per entrare in contatto con altri eTwinner, scambiare idee, imparare insieme e pianificare future attività di collaborazione. Il Desktop è la personale finestra sulla piattaforma, quindi è importante tenerlo aggiornato, in modo da condividere le proprie attività altri eTwinner.
    Per iniziare un progetto, si consiglia di cercare un partner con i seguenti criteri:
•condividere obiettivi simili e essere d’accordo su un argomento per il proprio progetto di collaborazione;
•comunicare regolarmente e in modo franco;
•avere classi simili per fascia d’età, numero e livello linguistico degli studenti;
•avere accesso ad attrezzature TIC a scuola per consentire una collaborazione efficace.
 
  • 4. Iniziare a lavorare con i vostri partner
    Una volta trovato un partner e stabilito il progetto da portare avanti, è possibile registrarlo sul Portale. A quel punto è possibile accedere agli strumenti di collaborazione in TwinSpace e al Certificato eTwinning. Per tenere tutti quanti aggiornati sui progressi del lavoro, è consigliabile pubblicare dei post sul vostro Project Diary.
Quali nazioni fanno parte di eTwinning?
eTwinning si rivolge a tutti gli Stati Membri dell’Unione Europea: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia e Ungheria. Inoltre, possono partecipare la Croazia, Ex Repubblica jugoslava di Macedonia, l’Islanda, la Norvegia, Svizzera e la Turchia.

NOTA BENE: L’azione eTwinning non prevede alcun tipo di finanziamento legato al gemellaggio. Questo perché si da per scontato che il gemellaggio elettronico non comporti nessun particolare impegno finanziario né da parte delle strutture, né dei docenti coinvolti. Le infrastrutture e le competenze informatiche richieste dai progetti eTwinning riguardano infatti strumentazione e pratiche standard, oggi ampiamente diffuse e consolidate in ciascun settore di attività, incluso quello scolastico (pc, connessione ad internet e competenze di base sulla comunicazione online).

Contatti:

INDIRE – Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa
(National Institute of Documentation, Innovation and Educational Research)
Contatti: [email protected]
Helpdesk: [email protected]

Scadenza: 31/12/2013
× How can I help you?